Home‎ > ‎Le nostre attività‎ > ‎

Trattamento psicologico

Il trattamento psicologico può prevedere due tipologie di intervento:
  • L'intervento psicologico, che, di fatto, inizia già al momento della comunicazione della diagnosi al bambino/ragazzo e alla famiglia. Lo psicologo lavora per chiarire i dubbi e i timori relativi all'intelligenza, alle capacità e alla motivazione del bambino/ragazzo, sovente fonte di ansia e insicurezza. L'alunno viene sollevato dalla comprensione di non essere nè stupido nè incapace, i genitori meglio comprendono e interpretano i comportamenti del figlio e, indirizzati sulle soluzioni più efficaci da adottare, affrontano le difficoltà con maggiore serenità
  • L' intervento psicoterapeutico, che si rende necessario laddove le difficoltà scolastiche ingenerino un senso di fallimento eccessivamente marcato o attivino stati ansiosi intensi,per cui può accadere che nel bambino/ragazzo si crei un circolo vizioso in cui la perdita di autostima dovuta al fallimento scolastico determina tratti ansiosi e depressivi che, a loro volta, concorrono a ulteriormente peggiorare il rendimento scolastico. Ciò costituisce per l'allievo un fattore di rischio psicopatologico rilevante. Può altresì accadere che il bambino/ragazzo, nel tentativo di superare il senso di inadeguatezza vissuto a scuola, metta in atto condotte oppositive e provocatorie. In alcuni casi può subentrare una vera e propria "sindrome da fallimento", per cui l'allievo ripone scarse aspettative iniziali sia sulla scuola sia su di sè e si aspetta sempre di fallire. L'intervento psicoterapeutico si propone in questi casi l'obiettivo di potenziare il senso di autostima e di autoefficacia, di modificare i comportamenti disfunzionali ed, eventualmente, agire sulle aree psicopatologiche diagnosticate in comorbilità. In linea di principio, si può affermare che quando il problema primario riguarda la sfera emotivo-motivazionale è opportuno effettuare un trattamento psicoterapeutico, mentre, quando il problema primario interessa la sfera specifica dell’apprendimento, è necessario effettuare un intervento focalizzato su tali difficoltà, tenendo conto che solitamente il bambino con Disturbo dell'Apprendimento ha un’intelligenza molto superiore alla resa scolastica che offre. Di fatto, lavorando con i bambini (e le loro famiglie), si è visto che i migliori risultati si ottengono effettuando un intervento congiunto che operi tanto sul versante emotivo quanto su quello cognitivo: è compito dello specialista psicologo effettuare una diagnosi accurata e predisporre il percorso riabilitativo più appropriato.
Per iniziare un intervento psicologico o psicoterapeutico è necessario effettuare prenotazione e iscrizione concordando un appuntamento presso la Segreteria organizzativa.